lunedì 29 novembre 2010

Tu Sei Sempre Ciò che Scegli...

Non resterai mai a piedi
se userai il carburante dell'Anima...
Si chiama Amore
e lo si Vive ascoltando il Tuo Cuore...
E Si vive vivendo
sorridendo, giocando
e indossando la Vita...
Altrimenti Tu pensi...
E non Ti lecchi più le dita ♥
E avrai da tornare ad esser Sincero..Altrimenti la darai vinta all'Uomo Nero...Che avrebbe voluto esser colorato ma mai è mai stato così Amato da creder anche Lui di Essere Luce

E ricorda sempre

Amore prezioso...
L'Amore Ama...E la mente interpreta...
Ma ascoltare il Cuore
è un pò come sentire
il canto di un uccellino in mezzo al traffico (pensieri della mente)...
...E allora... Se non torni bambino non godrai più del volare delle farfalle, rinuncerai alle Tue Ali e camminerai senza speranza...
Le Tue Ali sono il paracadute del Tuo Cuore...
Buttati e sorridi ♥
Giocando la Vita...

giovedì 25 novembre 2010

Un piccolo bruco camminava verso la grande montagna. Molto vicino della sua strada c'era un grillo.
"dove vai??" gli chiese.
Senza smettere di camminare, il bruco rispose: "Ieri sera ho fatto un sogno, sognai che ero sulla cima della montagna e da li potevo guardare tutta la valle.
Mi è piaciuto quello che ho visto e cosi voglio realizzare il mio sogno.
Sorpreso, il grillo disse mentre il bruco si allontanava: "Devi essere pazzo! Come farai ad arrivare fin là???? Tu, un piccolo bruco??... Mostra tutto
Per te, una pietra sarà una montagna, una piccola pozzanghera sarà un mare, e qualsiasi ramo sarà una barriera impossibile da oltrepassare."
Ma il piccolo bruco era gia lontano e non lo sentì.
I suoi piccoli piedi non smettevano di muoversi.
Poi sentì la voce dello scarafaggio:
"Dove vai con tanto sforzo?"
Gia un bel po' sudato, il piccolo bruco rispose:
"Ieri sera ho fatto un sogno, sognai che ero sulla cima della montagna e da lì potevo guardare tutta la valle. Mi è piaciuto quello che ho visto e cosi voglio realizzare il mio sogno."
Lo scarafaggio si mise a ridere, e disse: "Ma se neanche io con le mie grandi zampe comincerei un'impressa così difficile.
E rimase stesso per terra ridendo mentre il bruco continuava la sua
strada.
Uguale successe col topo, il ragno, la rana e il fiore. Tutti gli consigliavano di smettere.
"Non arriverai mai..!", gli dicevano
Ma il piccolo bruco continuo a camminare, perché dentro di sè sentiva che doveva farlo.
Già stanco e senza forze, e sentendosi al punto di morire, decise di fermarsi a riposare e costruire, col suo ultimo sforzo, un posto per dormire quella notte.
"Cosi mi sentirò meglio." disse.
Ma morì.
Per giorni, gli animali si avvicinarono a vedere i suoi resti.
Lì c'era l'animale più pazzo del mondo, che aveva costruito la sua tomba come un monumento alla mancanza di buon senso.
Li c'era l'ultimo rifugio di uno che era morto per andare dietro ad un
sogno.
Giorni dopo, una mattina nella quale il sole brillava in una maniera speciale, tutti gli animali si riunirono intorno a quello che era diventato un avviso per tutti loro.
All'improvviso tutti restarono a bocca aperta:quel bocciolo grigiastro, comincio a rompersi e con meraviglia videro un paio di occhi e due antenne.........
A poco a poco, per dargli tempo di rimettersi da quell'impatto, apparirono due bellissime ali dai colori stupendi.
Era una farfalla!
Nessuno disse niente perché già sapevano cosa avrebbe fatto.
Sarebbe andata volata in cima alla montagna a vedere da là su, tutta la valle.
E cosi compiere il suo sogno.. il sogno per il quale era vissuto e s'era sforzato fino a morire ed era rinato per compierlo.
Tutti s'erano sbagliati meno lui.

DEDICATO A ..
TUTTI COLORO CHE HANNO ANCORA IL CORAGGIO DI CREDERE NEI LORO SOGNI!

Ama Libera Anima Bella

Anima Preziosa..
Quando incontri l'Amore lascialo libero.
Quando incontri l'Amore Amalo con Tutta Te stessa e non donargli vincoli... Non legarlo a Te anche se brami di possederlo.
Quando incontri l'Amore donaTi senza riserve, senza pensieri e nello sfiorarlo, non consumarlo anche se attendi interamente di volerlo. Quando incontri l'Amore donagli libertà più di quanta ne ha avuto prima...
Quando incontri l'Amore Vivi, perchè nella Vita tutto è già
silenziosa armonia del Tutto Presente.
Bellezza pura senza ascolto.

"L'erba voglio" esiste in ogni giardino del Mondo... E sono giardini bellissimi!

Chi ha detto che "l'erba Voglio non esiste nemmeno nel giardino del Re"? Un giardiniere esaurito e sfiancato dal rincorrere un tagliaerba impazzito?
Come abbi-Amo fatto a credere a tale fandonia e a rinunciare a creare la Vita meravigliosa che da sempre ci meriti-.Amo? E come possi-Amo ancora credere di doverci rinunciare? Quale saggezza folle alimenta questa rinuncia? Quale punizione crocifissa ci può ancora incatenare a tale vergognosa rinuncia alla Nostra Regalità? Si-Amo nati Re e Regine in un Mondo bellissimo e strapieno di abbondanza e bellezza, abbi-Amo fatto a gara per incarnarci in questo periodo per trascendere la dualità e permettere all'Umanità Terrestre di Vivere finalmente Libera d'Amare senza condizioni... Come possi-Amo ancore abdicare a Tale Diritto di Nascita? Come voler ancora alimentare il disprezzo in questa meravigliosa Palla Blu che ci accoglie da sempre con Amore? Rinunciare a Ogni Nostro Sogno per quale motivo? Per imparare a evolvere attraverso la sofferenza... Ancora? Credi-Amo ancora alla barzelletta di Gesù Crocifisso graziati dalle Sue pene e quindi seguendolo come esempio di una esperienza solo manipolata per renderci impotenti? Ma si-Amo veramente così cechi, sordi e muti o sti-Amo facendo solo finta? Arrenderci alla paura e un incubo che deve finire e abbiamo il potere di trasformarlo in un Sogno Meraviglioso vissuto in ogni istante... Lo facci-Amo?

Ciao Anima Bella ♥
Anche se a volte la cosa "migliore per Me" sarebbe l'essere distaccato ammetto di non riuscirci ancora sempre... E Mi lascio ancora prendere un pochino dalla rabbia e dalla delusione, quasi a credere nella Mia e Tua sconfitta... Organizzo seminari sul benessere e sul miglioramento della Tua e Nostra v...ita e sono certo, fiducioso e coraggiosamente felice del risultato ottenuto dalla partecipazione di tali eventi... Sei stata invitata più volte ad aprire ed ascoltare il Tuo Cuore e ancora oggi, dopo infinite delusioni e sofferenze continui a negarTi all'Amore... Bè... Certo... I motivi sono validissimi e Te ne voglio ricordare alcuni che in questi giorni Tu Mi hai "amorevolmente elencato" per giustificare la Tua rinuncia e la Tua scelta...
- Devo lavorare...
- Ho appena iniziato un nuovo lavoro ma già Mi sto arrabbiando...
- Non Mi cambiano i turni nei fine settimana...
- Questo fine settimana nevica...
- Ho il ciclo (mestruale per intenderci e non una bicicletta particolare...)
- Devo finire assolutamente il trasloco...
- E' troppo lontano...
- Voglio prenderMi del tempo e poi devo risolvere i casini che gli altri Mi hanno combinato...
- Non voglio venire ma mica non Mi amo se non vengo al Tuo seminario...
- Ho problemi con l'auto...
- E se poi tornassi plagiata?
- Non ho i soldi o non ne ho abbastanza...
- Mio marito non Mi lascia venire...
- Mi sono fatta male e proprio non riesco a muoverMi...
- Mi piacerebbe ma devo fare anche altre cose nella Vita...
- Prima il dovere...
Sai Mia Amata Anima Bella? Voglio dirTi una cosa dal Mio Cuore... "Non stai ancora abbastanza male!"... Se avessi un tumore e una malattia incurabile ed il dottore Ti dicesse di fare assolutamente qualcosa perchè altrimenti morirai o non ci sarà più niente da fare... Bè... Correresti e Troveresti qualsiasi cosa per cambiare...
Tu Anima Bella Mi hai fatto un infinito elenco di Tumori nella Tua Esistenza... Mancanza d'Amore e di Ricchezza, Atroce Sofferenze nel Corpo, Paura di Cambiare, Rabbia del Passato Vissuto, Frustrazione e Collera per Il Presente Inadeguato ai Tuoi Sogni... Voglia di Morire e Incomprensione di Ciò che accade nella Tua Vita...
Ma Ti sei fatta fregare un'altra volta dalla Tua Mente spaventata e dalla Coscienza Collettiva che Ti vuole sempre attaccata al dovere del lavoro e alla fatica della Vita...
Tu hai scelto e Tu vuoi questo... Tutto ciò che fa' soffrire non è Amore e Tu sai esattamente quanto soffri e quindi quanto Ti Ami........ Credere che la sofferenza sia un modo per evolvere può anche starci, ma nemmeno Gesù è morto sulla Croce... Ma sono riusciti a farTelo credere... E Tu, Mia Anima Sovrana e Meravigliosa Creatrice dell'Universo vivi da agnellino handicappato e rassegnato e drogato dalla dipendenza e dalla paura di non sopravvivere e di non poter cambiare...
Tu Sei Immensamente Amata comunque... Ma sei Sorda al Tuo Cuore... O addirittura rifiuti di ascoltarlo, perchè ne hai paura....
Hai paura della Tua Immensa Luce e del Tuo Infinito Incondizionato Amore e.... Ti credi incatenata e senza via di uscita...
Tu Sei Energia Creatrice in azione e Padrona Possente dei Miracoli... Cambiare si può, sai? Tutto è possibile per Te... Basta solo che Ti Ami...
Anima Bella... Se vuoi commentare questo Mio post... Prima di scrivere qualsiasi cosa pensaci bene perchè la risposta che darai la darai a Te... E Tu Ti meriti il meglio... Sempre!
Ti Amo Immensamente ♥
Ciao Anima Bella... Io continuo a colorare il Mondo e sorrido...

A.A.A. Equilibrio Cercasi...

Cosa è l'equilibrio? Il dono del trascendere la dualità... Cosa è trascendere la dualità? Andare su è giù fino a quando esausti e sfiniti dal ridere gioioso e dall'entusiasmante divertimento scegliere l'Armonia della Dolcezza nell'equilibrio della Vita... Dove Tutto cambia e scorre con Dolcezza, senza fatica... Avete m...ai visto il Sole sudato? E le Nuvole affannate nel rincorrersi e preoccupate se sciogliersi in pioggia o rimanere morbidi e profumati batuffoli? L'Erba e i Fiori si agitano forse nel crescere fuggendo le Api? I fiumi forse cercano di diventar laghi? L'equilibrio è il permettersi di fare vivere il Cuore... E stare appesi a un filo fregandosene di cadere o di annoiarsi appesi... L'equilibrio è rinunciare al giudizio, amare senza condizioni permettendosi di vivere-sbagliare e dire "Non importa, è solo un gioco... Solo che a volte non Ci sembra di essere sulle montagne russe a giocare, ma è così... E più accetti-Amo ogni esperienza in alto e in basso più la risolvi-Amo... Ora riprovo e imparo"... Buon equilibrio Anima Bella ♥

mercoledì 4 agosto 2010

Ama Libera Anima Preziosa

Anima Preziosa...
Quando incontri l'Amore lascialo libero.
Quando incontri l'Amore Amalo con tutta te stessa
non donargli vincoli non legarlo a Te
anche se brami di possederlo.
Quando incontri l'Amore donati senza riserve...


Senza pensieri e nello sfiorarlo
non consumarlo,
anche se attendi interamente
di volerlo.
Quando incontri l'Amore donagli Libertà
più di quanta ne ha avuto prima

E più di quanta Tu hai creduto ne avesse...
Quando incontri l'Amore Vivi,
perchè nella Vita tutto è già
SilenziosaAarmonia
del Tutto Presente.

Lascia cantare e suonare dal Tuo Cuore
la Gioia della Vita nel Mondo...E questa è Bellezza pura senza ascolto. E questa è l'Unica cosa che un'Anima Vive per Essere Coerente e Costantemente ciò che è... Amore e Luce in cammino, un sorriso di Dio che corre tra le Stelle, un bacio donato giocando a nascondino nel prato, il brillare di una Stella commossa dalla Bellezza che gioisce del Nostro Coraggio...
Vi Animo Anime Belle & Grazie di Essere anche nella Mia Vita... E Immensamente Grazie anche a Te Tesoro Prezioso

martedì 3 agosto 2010

Il padre ed il figlio: un eco d'Amore

Un ragazzino e suo padre passeggiavano tra le montagne...
All'improvviso il ragazzino inciampò, cadde e, facendosi male, urlò :"AAAhhhhhhhhhhh!!!"
Con suo gran stupore il bimbo sentì una voce venire dalle montagne che ripeteva :
"AAAhhhhhhhhhhh!!!"

Con curiosità, egli chiese: "Chi sei tu?"
E ricevette la risposta: "Chi sei tu?"
Dopo il ragazzino urlò: "Io ti sento! Chi sei?"
E la voce rispose: "Io ti sento! Chi sei?"

Infuriato da quella risposta egli urlò: "Codardo"
E ricevette la risposta: "Codardo!"

Allora il bimbo guardò suo padre e gli chiese: "Papà, che succede?"
Il padre gli sorrise e rispose:"Figlio mio, ora stai attento:"

E dopo l'uomo gridò: "Tu sei un campione!"
La voce rispose: "Tu sei un campione!"
Il figlio era sorpreso ma non capiva.

Allora il padre gli spiegò: "La gente chiama questo fenomeno ECO ma in realtà è VITA.
La Vita, come un'eco, ti restituisce quello che tu dici o fai.
La vita non è altro che il riflesso delle nostre azioni.

Se tu desideri più amore nel mondo, devi creare più amore nel tuo cuore; se vuoi che la gente ti rispetti, devi tu rispettare gli altri per primo.
Questo principio va applicato in ogni cosa, in ogni aspetto della vita; la Vita ti restituisce ciò che tu hai dato ad essa.
La nostra Vita non è un insieme di coincidenze,
è lo specchio di noi stessi.

Riflettiamo con Amore la Nostra Vita e giochiamocela fino in fondo: siamo qui per questo... E ricordiamoci che Titto ciò che è Amore "fa stare bene e non soffrire..." Scegliamo di stare bene, anche gli Altri ne godranno! Un abbraccio e un bacio d'Amore nel Cuore a Te e a Tutti Noi...

mercoledì 21 luglio 2010

Meraviglioso Compleanno a Tutti

Alcuni di Voi conoscono la bella poesia di Gibran sui rapporti umani. Vi citerò qualche frase... Gibran dice: "Cantate e danzate insieme e siate felici, ma fate in modo che ognuno di Voi sia anche solo, come sono le corde in un liuto, sebbene vibrino alla stessa musica"... Non è splendido? Andiamo da qualcuno e diciamogli: "Voglio vibrare con Te".
Diamo i Nostri Cuori, ma non diamolo uno in custodia all'Altro, perchè soltanto la mano della Vita può contenere i Nostri Cuori.
Stiamo insieme, e tuttavia non troppo vicini perchè le colonne del tempio, per sostenere il tempio, stanno separate. La quercia e il cipresso non crescono l'uno all'ombra dell'altro. Troviamo la Nostra Luce e diventiamo Grandi e Meravigliosi e Splendidi per quanto ci è possibile.

E condividiamo, dicendo: "Comunichiamo, parliamo, lasciamo che succeda". Ma non succede all'ombra di un altro...Se rimaniamo all'ombra di un altro appassiamo, dimentichiamo chi siamo, perdiamo Noi stessi... E se perdiamo Noi stessi, perdiamo la cosa più essenziale che abbiamo. La Nostra Straordinaria, Eccelsa, Divinamente e Luminosamente Umana e Colorata Esperienza di Vita manifesta attarverso Noi Stessi... Lasciamoci, facciamoci Vedere!!! Quindi è necessario essere uno e uno, ma essere anche due e esserlo insieme. Tu sei un "Io"...Lei..Lui è un "Io", e insieme siamo un "Noi"...
E poi fate in modo di accogliervi e abbracciarvi e baciarvi e toccarvi sempre e ancora di più... E accettate di riceverlo... Nessuno va ignorato, ma accolto con gioia e amore... Che meravigliosa esperienza essere accolti, toccati, abbracciati, baciati e amati... E vale anche per gli uomini. "Basta con queste sciocchezze, sei un uomo e gli uomini non fanno queste cose..." 

Tra le cose che ho vissuto e ricordo con Amore è quando arrivavo a casa dalla Mia nonna materna, la "mia nonna Nina"... Ho conosciuto la gioia di entrare in una stanza e di vedere mia nonna entusiasticamente felice perchè c'ero Io... Mi diceva: "Marco... Tu sei il Mio Sole"... E anche quando ha scelto il morbo di Alzaimer come esperienza per lasciare il corpo, e anche se non riusciva più a parlare dicevo la stessa cosa con quello sguardo straordinario...

Già... Si possono dire cose straordinarie anche solo con uno sguardo... E' la cosa più bella. Anzichè vedere sulle facce degli altri un'espressione che dice:"Oh Mio Dio, eccolo di nuovo..." Quando la gente vi incontra appare un sorriso di gioia perche ha incontrato, siete arrivati Voi...Noi... Io...Tu... Manifestiamo la Nostra Eccelsa ed Ineguagliabile Bellezza...Portiamo con Noi un'aura che illumina ciò che è di fronte e tutto intorno a Noi... Lasciamola vedere... No! Facciamola Vedere Completamente Donandoci! Conoscete questa sensazione? Non lasciatevela sfuggire! E ditela, fatela vivere agli Altri, vedendoVi riflessi nei Loro Occhi... Solo da poco tempo ho capito che la Mia nonnina inconsapevolmente Mi diceva: "Namastè...Io onoro in Te il luogo dove risiede l'Intero Universo. Se Tu sei in quel luogo in Te, e Io sono in quel luogo in Me, Siamo una cosa sola..."
E così ora faccio e dico Io a Me e a Tutti Voi...

"Io onoro in Te il luogo dove risiede l'Intero Universo. Se Tu sei in quel luogo in Te, e Io sono in quel luogo in Me, Siamo una cosa sola...E Godo e Rifletto  con Sacro Rispetto della Nostra Essenza...Insieme alla Divina Origine che ci ha creato, Entrambi"


Buon Meraviglioso Compleanno a Ognuno di Noi, ad ogni Nostro respiro... Un  Grazie d'Amore a Te, proprio a Te, da Me e ...PermettiTi... LasciaTi Vedere ancora... Sempre di Più... E se non sai per Chi farlo...Fallo per Me!!!

martedì 20 luglio 2010

Sincerità o verità?

Dire la verità chiarisce ogni dubbio? Il problema è avere la schiettezza di farlo. Il coraggio di esprimerlo, senza mezze parole o dietro le frasi degli altri... Essere Sinceri è Vivere da Eroi... La sincerità spesso è nemica della verità, perchè mai vorremmo sentirla, anche se il è dono più grande che in quell'istante l'Anima o quell'Anima ci sta facendo... E la sincerità unisce e libera... La verità è prigioniera della mente e la mente è la più abile a mentire... Per proteggere condiziona, manipola, interpreta e separa... Scelgo di essere sincero e non di dire la verità... Voi ne avete il coraggio? 

 

Perchè per essere sinceri bisogna essere da soli con se stessi e farsi vedere nudi come si è, senza essere spalleggiati e protetti dalle apparenti "verità altrui"... Anche se appoggiarsi agli altri è più comodo...Anche se sostenere gli altri ci fa sentire più bravi, amorevoli e nella Luce... Creiamo Ponti Sinceri d'Amore... E' molto meglio, anche se più impegnativo... 

In questo mondo in cui quasi tutto trama per separare ciò che è unito, non c'è missione più nobile, nè coraggio più grande, di quello che si adopera per ristabilire quanto, nell'ambito del cuore, rischia di crollare o spezzarsi. Ma occorre sempre, instancabilmente, vegliare, fortificare, prendersi cura, rispettare i ritmi,ridare vigore, favorire l'armonia e allontanare le erbacce invadenti dal nostro giardino interiore.

La libertà è come la sincerità:

non è una cosa che si può dare agli altri: ognuno, ciascuno se la prende ed è libero o sincero quanto vuole esserlo, come anche di imprigionarsi e impiccarsi alla sua esclusiva e mentale, bugiarda  verità... E tutto questo si chiama "interpretazione..."


C’è un proverbio cinese che dice: “Chi chiede può essere stupido per cinque minuti. Chi non chiede è stupido per tutta la vita.”… Impara a chiedere, ma impara a chiedere con sincerità.. Più chiedi con sincerità, più ottieni, ma bisogna allenarsi ed esercitarsi molto per imparare a chiedere con sincerità…Ti meraviglierai di quanto Ti verrà dato se chiederai in modo sincero, spontaneo ed entusiasta "Tutto Ciò che desideri". Ricorda che chi chiede con sincerità quello che desidera ha infinite probabilità di ottenerlo e di aiutare gli altri ad ottenerlo. Chi non chiede non ne ha alcuna, nessuna possibilità... E muore...


Vivere e Seminare sincerità, come segno di alleanza, granelli di pace e di unità è uno degli obbiettivi più grandi, come quello di Amare Se Stessi! 

Voglio danzare libero e sincero nella Vita e fare in modo che, anche attraverso Me Tutti possano suonare la propria estatica e divina melodia... Leggeri e felici di esser Vivi... Entusiasti di avere espresso la Propria Eccellenza, manifestandosi nella Sincerità di Chi Siamo: Straordinarie Perle Brillanti di Luce e Amore, Testimonianze e Manifestazioni Preziose di una Tale Bellezza e Grandiosità da rendere fiero e onorato Chiunque ci abbia creati, accompagnati, guidati e accolti sempre con Amore... Sinceramente... Grazie a Tutti quelli che Mi hanno considerato bugiardo e Mi hanno detto la loro verità...Ho imparato ad essere sincero anche così... Sinceramente con Fierezza Vi abbraccio e Vi ringrazio...

sabato 17 luglio 2010

Da un'indiana della tribù degli Oriah (1890)"

"Non mi interessa cosa fai per vivere, voglio sapere per cosa sospiri e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore.
Non mi interessa quanti anni hai, voglio sapere se ancora vuoi rischiare di sembrare stupido per l'amore, per i sogni, per l'avventura di essere vivo.
Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna, voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore, se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro.
Voglio sapere se puoi sederti con il dolore, il mio o il tuo; se puoi ballare pazzamente e lasciare l'estasi riempirti fino alla punta delle dita senza prevenirti di cautela, di essere realisti, o di ricordarci le limitazioni degli esseri umani.
Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera. Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso, se puoi subire l'accusa di un tradimento e non tradire la tua anima.
Voglio sapere se sei fedele e quindi hai fiducia.
Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni.
Se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza.
Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, tuo o mio e continuare a gridare all'argento di una luna piena: SI!!
Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai, mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due, e fare quel che si deve fare per i bambini.
Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare qui, voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco con me e non retrocedere.
Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove, voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l'ha fatto.
Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso, e se veramente ti piace la compagnia che hai nei momenti vuoti."

martedì 13 luglio 2010

La Terra dei Giganti

Immaginiamo di svegliarci un giorno in una terra popolata quadi interamente da giganti. Dapprima  saremmo senza dubbio terrorizzati: tutto quel rumore e la sgradevole sensazione di impotenza che accompagna ogni nostra  caduta rimarrebbero con Noi tutta la vita. Dopo un pò di tempo però, tuttavia, molti di quei giganti comincerebbero a sembrarci buoni e ci renderemmo conto che uno di loro, in particolare, dimostra un certo interesse per la Nostra sicurezza e benessere.
Immaginiamo poi che un giorno, apparentemente senza motivo, il gigante di cui abbiamo imparato ad avere fiducia assoluta, cominci a gridarci contro, a minacciarci, addirittura a colpirci.Come potremmo mai sentirci ancora sicuri in una terra popolata da tali esseri? Un giorno incontriamo altri esseri piccoli come Noi: sembrano uguali a Noi e, in loro compagnia, ci sentiamo subito più sicuri. Alcuni sostengono di conoscere le leggi di quella terra e ve le spiegano. Mettendo insieme le conoscenze che avete acquisito dall'osservazione dei giganti e ascoltando i loro insegnamenti provenienti da quelle voci rimbombanti simili a quelle di un Dio, cominciamo a capire che cosa dobbiamo fare o non fare per correre più pericoli... Fai quello che Ti viene chiesto. E' più facile andare avanti se obbedisci. Non piangere. Non alzare le mani. Studia. Trovati un lavoro. Fai quello che Ti viene chiesto. Sposati.

 Fai dei figli che Ti sostengano nella vecchiaia. Fai quello che Ti viene chiesto... E ricorda che "l'erba voglio non esiste nemmeno nel giardino del Re..." La lista si fa più lunga mano a mano che il nostro corpo, un tempo minuscolo, si fa più grande ( accresciuto senza dubbio, dal cibo speciale prodotto nella terra dei giganti) finchè un bel giorno, improvvisamente, ci rendiamo conto che di giganti non ce ne sono più...
Poi, un giorno, ci svegliamo e  vediamo un esserino minuscolo che alza lo sguardo verso di Noi: si è svegliato in una terra di giganti. E, poichè lo amiamo, cominciamo a insegnargli tutto quello che abbiamo imparato su come sopravvivere su questa terra...
E il ciclo continua...
"Nasciamo principi e la civiltà ci trasforma in rospi..."
Il motivo per cui non stiamo ancora vivendo la Vita dei nostri Sogni è che stiamo sprecando tempo ed energie  per nascondere al mondo l'idea negativa che abbiamo di Noi stessi...
In realtà la Nostra paura più grande non è di essere inadeguati. La nostra paura più grande è di essere forti ogni oltre misura. E' la Nostra Luce, non la Nostra ombra, a spaventarci di più...

Ci domandiamo: Chi sono Io per essere così brillante, slendido, capace e straordinario?
In verità, perchè non dovremmo esserlo? Siamo Tutti Figli dell'Universo...
Questo Nostro restare in disparte non serve al Mondo. Non c'è alcuna utilità nel farsi piccoli perchè gli altri non si sentano insicuri accanto a Noi...
Nasciamo per rendere manifesta la Gloria dell'Universo che è dentro di Noi. E l'Universo non è solo in alcuni di Noi:è in Tutti.
E mentre lasciamo che la Nostra Luce risplenda, inconsciamente diamo agli Altri il permesso di fare lo stesso. E liberati dalle Nostre paure, finalmente... La Nostra Presenza d'Amore automaticamente libera gli Altri...

Nutella + Pane = Amore

Ho scelto il nome di questo blog nel ricordo di come Mi sono sentito accolto, a volte, dal profumo e dal gusto fragrante di questa combinazione... La maggior parte delle volte sono riuscito anche a sentire Amore per Me, donato a Me in  questo modo... E oggi comprendo che quello era un modo per Chi me lo donava per amarmi... Sapeva fare così... Aveva imparato così... Mi sono lamentato per non essere abbracciato e ho creduto di non essere abbastanza meritevole d'Amore per ciò che non ho avuto, dando meno importanza alla grandezza di ciò che ho ricevuto...Era il meglio che potessero fare... Il più grande gesto d'Amore che potessero esprimere... Grazie di Cuore...

Ora, se sarà il caso e ci incontreremo anche Io Vi offriro Pane Amore e Nutella... Se vorrete anche solo il pane... Se vorrete anche solo la Nutella... Se vorrete anche solo Amore... E se vorrete anche solo Nulla... Accogliere è ciò che offro e dispongo alla mente e al cuore di Tutte le persone che scelgono di giocarsi la vita... Anche se come Me, (Perchè anche Io a volte piango e ho paura, sapete?) avete paura di vivere la vita, e perciò non facciamo esperienze, non vediamo, non sentiamo... E nemmeno da soli ci compriamo e mangiamo la Nutella... Attenzione... So bene che il cibo può diventare addirittura un sostitutivo per riempire e colmare il vuoto e soffocare la disperazione... Per non sentire... Non sentiamo più. Non rischiamo più... Non prendiamo più a cuore nulla! Non viviamo... Perchè la vita significa essere coinvolti attivamente. Vivere significa sporcarci le mani, anche con le dita nella Nutella. Vivere significa buttarci con coraggio... Vivere significa cadere e sbattere il muso. Vivere significa andare al di là di Noi Stessi... Verso le Stelle! Ma "dovete"... No, non dovete ne dobbiamo più nulla... Ma è bene, anzi è perfetto per Noi il decidere e decidere per Noi Stessi come "egoisti d'Amore"... "Cosa significa per Me la Vita?"  Sono immensamente convinto che se ogni giorno dedicassimo a pensare alla Vita e a vivere e ad Amare lo stesso tempo... No un quarto del tempo che dedichiamo a preparare i pasti o a guardare i telegiornali...Saremmo Incredibili...

Ora... Voglio proporre un messaggio e quasi una soluzione, una risposta piacevole al Vostro attuale sentire (Che poi è anche il Mio...)...  Intanto una piccola premessa... Avete mai pensato di prendere il dizionario e di vedere cosa dice della parola "vita"? Vi leggo cosa ho trovato perchè è splendido... "La vita è la qualità che distingue un essere vitale e funzionante da uno morto..." Non è magnifico? Ma c'è scritto anche questo: "Il periodo di utilità di qualcosa..." Allora l'utilità determina il nostro essere vivi o morti... Quanta gente morta c'è però... Ma il vocabolario "dice anche questo: "Passare attraverso o spendere una durata..."
Wow... A questa Io Mi sono proprio commosso, tra la gioia e il dolore... Sono pochi quelli che sono realmente vivi e vivono pienamente, nel vero senso della parola... E finchè lasceremo la Nostra Vita nelle mani degli altri... Non vivremo mai... E' ora di assumerci al responsabilità di scegliere e di definire la Nostra Vita... Anche adesso... Anche alla Nostra Età...Si... E la cosa che Io trovo più affascinante e sempre sorprendente della Vita è che, quando la Vita non viene vissuta... Esplode in Noi... E' come cercare di bloccare il coperchio di una pentola che bolle. Succede qualcosa... Finiamo per piombare nella paura, nella sofferenza, nella solitudine, nella paranoia o nell'apatia... Tutti segni del fatto che non stiamo vivendo! Quindi, se avvertiamo uno o più di questi sintomi abbiamo solo da rimboccarci le maniche e ripeterci: "Ora ho solo da Vivere!" E nell'attimo in cui incominciamo a lasciarci coinvolgere nella Vita... Il vapore fuoriesce e siamo salvi... Non ho detto che è facile, ma la Vita ci fa sapere che ha assolutamente da essere vissuta... Non è Meraviglioso?

 E anche Amore come significato è spettacolare... Da "a mors"... Non morte, cioè Vita... E l'Amore può solo essere vissuto... Noi siamo Vivi, respiriamo... E proprio perchè siamo Vivi...Siamo Amore... Anche se non Ci crediamo... E questa è proprio una barzelletta divertente... E Dio ride di gusto... Come gode quando infiliamo le dita nella nutella, sapete? 

lunedì 12 luglio 2010

Perchè gridiamo da arrabbiati?

Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli:
"Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?"
"Gridano perché perdono la calma" rispose uno di loro.
"Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?" disse nuovamente il pensatore.
"Bene, gridiamo perché desideriamo che l'altra persona ci ascolti" replicò un altro discepolo. E il maestro tornò a domandare: "Allora non è possibile parlargli a voce bassa?" Varie altre risposte furono date ma nessuna convinse il pensatore.
Allora egli esclamò: "Voi sapete perché si grida contro un'altra persona quando si è arrabbiati? Il fatto è che quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto.
Per coprire questa distanza bisogna gridare per potersi ascoltare. Quanto più arrabbiati sono tanto più forte dovranno gridare per sentirsi l'uno con l'altro. D'altra parte, che succede quando due persone sono innamorate? Loro non gridano, parlano soavemente. E perché?
Perché i loro cuori sono molto vicini. La distanza tra loro è piccola. A volte sono talmente vicini i loro cuori che neanche parlano, solamente sussurrano. E quando l'amore è più intenso non è necessario nemmeno sussurrare, basta guardarsi. I loro cuori si intendono. E' questo che accade quando due persone che si amano si avvicinano."
Infine il pensatore concluse dicendo: "Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che li possano distanziare di più, perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più la strada per tornare." Mahatma Gandi
Ricordiamoci che "la distanza morale" ha la forza di separare di gran lunga di più rispetto alle distanze fisiche facilmente colmabili con una sola "falcata di volontà"... Quella morale avrebbe bisogno di un artiglio che arpionasse di volta in volta le menti, non i cuori,  che vagano alla ricerca di altro rispetto alla vicinanza  e che dovrebbero ricercare ancora di più nei momenti di stasi o crisi... 
Cercare l'Unità con Sincerità e Comprensione... Con Morbidezza, ascoltando i Cuori
Un abbraccio a Te... Proprio a Te

mercoledì 7 luglio 2010

Il rischio di rischiare... Il Miracolo della Vita

Anche il rischio è una scelta.....

E come scelta può essere agita e realizzata oppure No...Potete fare la scelta che preferite, anche arrenderVi...Tra le tante scelte, però, c'è anche quella di creare qualcosa di nuovo... Diverso... A partire da oggi è e sarà diverso e fate così perchè soltanto l'azione da risultati...Parlare di una cosa è soltanto l'inizio, l'intuizione è soltanto metà della soluzione: l'altra metà e muoversi e fare! Scegliete la via della vita. Scegliete la via dell'amore. Scegliete la via dell'affetto. Scegliete la via della fiducia e della speranza. Scegliete la via della fede nel domani. Scegliete la via del bene. Sta a Voi (Me compreso, sempre...) scegliere... Possiamo anche scegliere la via della disperazione, della infelicità. Possiamo anche scegliere di rendere difficile la nostra vita, di essere meschini e codardi... Ma a quale scopo? Non ha senso... E' una violenza e una autoflagellazione... Attenzione però, perchè c'è un avviso importante: se decidiamo di assumerci la piena responsabilità della nostra vita dobbiamo imparare di nuovo a rischiare...
Il rischio è la chiave del cambiamento! "A ridere c'è il rischio di apparire sciocchi" Ma ci possiamo divertire un mondo mentre gli altri, sani di mente, muoiono di noia...
"A piangere c'è il rischio di apparire sentimentali"... Io piango, piango sempre, sia per la gioia che per la disperazione... Mi piace..Pulisce gli occhi...
"A tendere il braccio c'è il rischio di venire coinvolti". Ma cosa c'è più importante nella vita di lasciarsi coinvolgere? Io non voglio più starmene su un isola tutto solo e il fatto stesso che leggiate insieme a Me questo post dimostra che siamo fatti per questo.Troviamo il modo di trasformarlo in una occasione di gioia.
"A mostrare i nostri sentimenti c'è il rischio di rivelare la nostra umanità"... Mi ci è voluto molto coraggio e follia, ma oggi sono infinitamente fiero e felice di rivelare la Mia Umanità. Ci sono cose ben peggiori della Mia Umanità.
"A esporre le nostre idee e i nostri sogni alle persone intorno a Noi corriamo il rischio di allontanarle". E' vero e va bene anche così, perchè non possiamo vincere sempre...E non possiamo essere amati da tutti, e questo è sicuro...
"Ad amare c'è il rischio di non essere ricambiati..." E anche questo è giusto. E' bene ricordare che abbiamo da amare per amare, non per avere qualcosa in cambio, altrimenti non è amore...
"A sperare c'è il rischio di soffrire..." Sì...Può essere...

"A tentare c'è il rischio di fallire..." E' vero, ma è necessario affrontare i rischi, perchè il rischio più grande nella vita è non rischiare nulla. Chi evita di rischiare è morto, non fa nulla, non ha nulla ed è nulla. Può tentare di evitare l'angoscia e la sofferenza...La disperazione... Ma non può imparare, sentire, cambiare, crescere, evolvere, vivere e amare. E' uno schiavo incatenato dalle sue certezze e assuefatto dalla paura: ha rinunciato alla sua caratteristica più grande... La Sua Libertà Individuale... E Solo Chi Rischia è Libero..........................................
Anche Io credevo che ogni volta il tendere la mano Mi avrebbe fatto correre il rischio di prenderMi una sberla... Ma ora Mi rendo conto, ed è sempre stato così, che c'è anche la possibilità (50 & 50%, molto meglio delle possibilità che possiamo sperare al Casinò...) che qualcuno ci tenda la mano e ci tocchi con Amore.....
Imparare di nuovo a rischiare... Tornare a quel punto dell'infanzia quando il mondo intero era un gigantesco e meraviglioso mistero da scoprire... Lasciamoci tentare e diciamo a Noi stessi: "Io voglio conoscere Tutto, voglio sentire e assaporare e comprendere Tutto, perchè nella vita non c'è molto tempo, quindi devo farlo subito..." E' assolutamente necessario apprezzare ogni istante come se fosse il nostro ultimo istante, perchè potrebbe esserlo... Dobbiamo tornare a essere bambini, forse anche perchè qualcuno, una volta aveva detto: " Se non tornerete come bambini non entrerete nel Regno dei Cieli..." Secondo Me, quel Tizio, la sapeva lunga...Si diceva addirittura che facesse miracoli... Lui si è fatto vedere, si è manifestato...

 Tenere nascosti Noi stessi, perdere Noi Stessi a causa di alcune  vecchie e malsane idee che sconfiggono l'io significa morire. Non permettiamo che ciò avvenga. La Nostra Responsabilità più grande è diventare tutto ciò che Siamo, non soltanto per il Vostro beneficio, ma anche per il Mio....
Rischiamo di giocare, perchè potremmo divertirci...
Rischiamo di amare, perchè saremo sicuramente ricambiati...
Rischiamo di godere, perchè ci piacerà sempre di più...E con Noi anche a Dio...
Rischiamo di rischiare perchè è la scelta che abbiamo fatto nascendo un'altra volta... Siamo il Miracolo più straordinario di Dio... E se non ha rinunciato a rischiare Lui, che ha anche iniziato per primo a rischiare... Perchè non possiamo farlo anche Noi?
Possiamo anche rischiare di andare avanti così, così come abbiamo sempre vissuto... E Dio o Chi per Esso o Essa che Siano... Ci Amerà lo stesso... Continuerà a rischiare di Amarci lo stesso...Io scelgo di correre il rischio di AmarMi e proprio e anche per questo scelgo di rischiare di Amare anche Te, anche se non vuoi o lo vuoi a modo Tuo... Grazie anche a Te, a Me e.... Tutti...Proprio Tutti Noi!!!

Insegnamo a camminare al millepiedi?

Un millepiedi viveva sereno e tranquillo. Finché un rospo un giorno gli disse per scherzo:
"In che ordine metti i piedi l'uno dietro l'altro?"
Il millepiedi incominciò a lambicarsi il cervello e a fare innumerevoli prove.
Il risultato fu che da quel momento non riuscì più a muoversi.
Commento: "Questo succede quando si cerca di sostituire i movimenti e le azioni naturali con altre studiate dalla mente. Chi riuscirebbe, per esempio, a dirigere volontariamente tutto ciò che compie il nostro corpo: far funzionare nello stesso tempo i muscoli, il cervello, gli organi, il metabolismo, la respirazione, il sistema immunitario e cosi via?
Ci sono azioni che devono essere lasciate alla natura, perché essa ha impiegato milioni di anni per arrivare a organizzare e a coordinare il tutto. 
Quando manchiamo di saggezza e pretendiamo di sostituirci in ogni cosa alla natura, non possiamo che finire come il millepiedi dell'aneddoto.
In meditazione ci si affida alla (propria) natura, che è parte di quella generale, e si cerca di lasciare il maggior spazio possibile alla propria spontaneità."
E ci sono azioni che vanno lasciate al Cuore... Fidarsi del Cuore è la più grande espressione di Amore e Gioia che ogni Essere Umano è bene ora che scelga e manifesti... Il Nuovo Mondo è il Mondo del Cuore... Anche se già ora lo è... Per esprimere la Meravigliosa Farfalla che Siamo...Ancora una volta...Adesso!

Per Amore di Valeria... In Onore di Te

Elisa, una Mia Amica Mi ha scritto questo messaggio...
"Ho bisogno di voi. Sento che questo è quello che posso fare in questo momento. Non mi agito e abbraccio la mia paura con l'amore. L'ho letto tante volte. L'amore cure, nutre e risana. Non sono in quell'aereo ma il mio amore sì. Questo basta, ne sono certa.
Una ragazza di 26 anni sta lottando tra la vita e la morte. Un virus improvviso l'ha colpita alla pancia ed ora il suo corpo è in coma farmacologico. La stanno portando in Cina, la soluzione estrema per la sua guarigione. Lei ed io siamo state amiche. Quelle amicizie adolescenziali che porti nel cuore. Si cresce e di certi rapporti ti rimangono solo ricordi. A volte si dimentica perfino di salutare. Eppure lei nella mia vita c'è stata.
Ve lo dico con il cuore...Vorrei che si salvasse. Non mi interessa sapere cosa anela la sua anima, rispetto la sua ultima volontà... ma magari da noi si lascia convincere che l'esperienza del matrimonio sarebbe bella da provare, come anche quella di crescere un giorno qualche nipotino...
Io ci provo ragazzi e ci spero. Vi chiedo, se vi va, di unirvi alla mia preghiera, per lei. Per Valeria.
Mi auguro che la sua anima si sia già messa in ascolto....

Grazie di cuore...
Vi amo"


 Chissà perchè a volte dubitiamo di Dio... Questo termine ("Dio") fa ancora un pò parte della Mia educazione passata e lo uso con tenerezza e brevità, per ricordarMi quanto sono tenero e sciocco nel credere che Dio o qualsiasi Anima al suo posto faccia qualcosa in rinuncia ad altro... O che sia sbagliata e ingiusta... A volte le cose accadono per scopi diversi da ciò che Noi interpretiamo... Una donna meravigliosa come Lei si merita di vivere solo perchè è stata nella Nostra Vita? SI... E' così... Si merita che persone più o meno care o conosciute la Amino e le dicano: "Coraggio Meraviglia Che Sei... Ti Amiamo Immensamente, sia che Tu continui accarezzando i nipotini o volando nel Cielo?" SI... E' così... Ma si merita anche di essere ascoltata questa Anima... Perchè Lei, insieme a Dio e Tutti Noi ha scelto di vivere questa esperienza... E a Noi "tocca dare il Meglio di Noi" per "permetterle" di vivere al meglio ciò che ha scelto... Questa Meraviglia di donna Ci sta chiedendo di essere Amata così come è, per le Sue scelte e per i Suoi "Virus"... E anche per gli arcobaleni che non potrebbe più vedere con Noi... Valeria... Che bel nome...Valeria è il nome più bello insieme a quello di Mia figlia, della persona che Amo un pò di più di altre ("perchè ci stà anche questo...") e di Tutte le meraviglie di esseri Umani/Viventi e non che Amo immensamente...


Grazie Valeria per avermi ricordato che posso Amare anche Te... Una parte di Me vorrebbe tirarTi teneramente le orecchie dicendoTi:"Perchè Ti fai amare solo adesso? Perchè hai scelto di farTi conoscere a Me solo in questo modo? Perchè attraverso questa esperienza? Non potevi urlare al Cielo anche il Mio nome e chiedere di essere amata anche quando cantavi felice o dopo aver mangiato le patatine?" Valeria Mi sta dicendo di Amarla lo stesso, anche se si è presentata a Me così... Grazie Valeria... Tu sei tra le donne più coraggiose che conosco, perchè anche in questa situazione sei riuscita a far muovere l'Amore da Te a Me, da Te a Elisa e da Te a Tutte le Altre Stelle... Da Te a Tutti... Io Mi inchino alla Tua Bellezza e benedico la Tua scelta, qualunque essa sia... Ti accolgo nel Mio Cuore e Ti Abbraccio con Tutto Me Stesso... Chiederò al "Tuo Angelo" di soffiare su di Te Tutto ciò che desideri, affinchè giunga anche a Noi "La bellezza di Ciò Che Vuoi Tu" ... Grazie Valeria per farTi Amare... Grazie Elisa per avermelo fatto sapere... Oggi sono più felice e fiero di Me perchè ho avuto il dono di conoscere Valeria...


Riconoscere qualcosa o qualcuno proprio in un certo momento, in una certa situazione è l'unico e identico motivo per il quale, proprio in questo momento e proprio così, stiamo respirando, il nostro cuore pulsa e il sorriso gusta il sapore salato di una lacrima... E quel sapore è il dono più grande di Valeria... Solo Lei poteva farci vivere tale esperienza... Vorrei aggiungere ancora una cosa... Io Ti aspetto da questa parte perchè voglio risentire il gusto di qualche altra lacrima mentre Ti sorrido e Ti abbraccio... Mi farebbe molto felice che questo accadesse... SI, sono egoista, anche se Tu non Vuoi questo... Io lo vorrei... Ma Ti Amo lo stesso anche da qualche altra parte, se è proprio là che sceglierai di tornare... Ciao Amore Mio, Valeria... Per l'Immenso Dono che Sei... Sempre... Ancora... Sempre...

Vi chiedo di abbracciare Valeria ed Elisa insieme a Me e a Tutti Noi... Insieme a Dio... Anche a Dio piace essere abbracciato...Sapete? Il momento dell'apparente distacco va vissuto con amorevole e dolce rispetto e va alimentato dalla libertà... Ma questo non esclude di poter chiedere o creare insieme miracoli... E se Dio è d'accordo, e lo è sempre... I Miracoli accadono... Siamo Noi che non vediamo o crediamo ai Miracoli e Valeria Ci sta ricordando questo : "Credete ai Miracoli... Voi lo siete come Me..." Ogni giorno, stella, sorriso, caffè, nuvola, pensiero, panino, quaderno, passeggiata, scomparsa... Tutto è un Miracolo se riusciamo a vederlo... Anche se non riusciamo, però... Rimane Sempre Un Miracolo... Sempre...

Ciao Valeria...
Buon Viaggio e Buona Vita anche questa volta, e dovunque Tu sia o stia andando Sei e Rimani un Dono Prezioso per Tutti Noi, per Te... E per Dio...
Sei Unica e Speciale e Tutto si contempla in Te...
E Chi è vivo e può ascoltare, vedere e provare lo sa... Siamo In Te e con Te da sempre... Ora è bello anche così...  Ancora Grazie Valeria....
"Io onoro in Te il luogo dove risiede l'Intero Universo. Se Tu sei in quel luogo in Te, e Io sono in quel luogo in Me, Siamo una cosa sola..."

                                                                                      ♥ Grazie Valeria & Elisa ♥

martedì 6 luglio 2010

Sto vedendo la Mia Grandezza? E che ne sò... Ma rido lo stesso!

Mi chiedo spesso se ciò che vedo sia veramente la vera natura delle cose che vivo... Ricordo quanto lo spettro del visibile all'occhio umano sia una misera percentuale intorno al 5%... E Tutto il resto Noi, meraviglia della Vita sul Pianeta Terra... Non riusciamo a vederla... Ci perdiamo "solo"  il rimanente 95%... E questa capacità fisica si tramette anche a livello mentale-emotivo fino a quando sceglieremo di vedere il mondo attraverso la mente senza vederla dal cuore... La mente "mente" anche su questo... Ed è talmente "capace di mentire" da farci credere 

che sia il Cuore a soffrire o gioire... Il Cuore Ama e Vibra di Vita... Costantemente, ciclicamente ripete la Sua Armonia vibrante di Vita e Respiro... Lascia entrare, espande, contrae e rilassa lasciando andare ciò che non serve più... La mente si attacca al passato, e come maestra di vita usa il passato per vedere il presente... E' così iniziamo a credere che siamo limitati, che le sensazioni e le intuizioni siano "follia" e "troppo strane"... E come operosi e ostinati contadini seminiamo un presente pieno di passato, lo innaffiamo costantemente di  ricordi e traumi più o meno risolti e immaginiamo il raccolto futuro con rassegnazione e incertezza... "Come credere che un Leone possa andare da un riflessologo e farsi curare la depressione..." Ma la cosa divertente è che ci crediamo a tal punto che non solo ci limitiamo alle nuove possibilità ma imperterriti alimentiamo il Nostro presente vivendo a ping pong tra passato e futuro... Roba da manicomio... E questo si chiama "Stress", Stress Emozionale alimentato dal troppo ascolto della mente e troppo poco dall'ascolto del Cuore... E perchè il Cuore si poteva, si può ascoltare? Sì, certo... Con lo stetoscopio... Lo si appoggia al petto o alla schiena di una persona e poi.. "Mio Dio..."... E poi... Ti svegli un'altra mattina con un disagio pazzesco e sfiancante appiccicato addosso e non capisci perchè da bambino, per un attimo hai creduto che la Vita fosse meravigliosa... Che matti sti bambini... Giocano incoscenti e indifferenti alle preoccupazioni del mondo... Pensano solo a giocare, ridere, mai stanchi...Nemmeno a respirare pensano... E vogliono quello che vogliono senza chiedersi "perchè...", incuranti del rispetto perchè liberi dalla colpa... Fino a quando si sentono dire: "L'erba voglio non esiste nemmeno nel giardino del Re..." E allora iniziano a credere ai genitori... Zombies viventi rassegnati alla morte, spenti e illusi che la Vita sia quella che è.. Credevamo di meritarci successo..........................................................................................
Credevamo di meritarci anche  la ricchezza e l'amore... Una bella vita diversa dai nostri genitori... Tante possibilità e sicurezza, viaggiando in una vita variopinta spesa crescendo e godendo della bellezza, garantendo ai Nostri figli ancora meglio di ciò che abbiamo... Non ci crediamo più? Ci stiamo arrendendo? Siamo troppo stanchi? ........ Bene... Allora riposiamoci un attimo, prendiamoci un giorno di ferie... Se non lo facciamo la Nostra Anima sa come fare... Una bella influenza o uno strano incidente... Un fallimento inatteso... Solo per prenderci una pausa e ripartire.... Solamente per questo...E per, nell'attesa... Ri-ascoltare il Cuore e ricominciare a Vivere... Vivere da Regine e da Re, per vedere e vivere il paradiso senza più cercarlo...Vivendo ogni istante del Presente come un Dono Gioioso dove Dio ( O Chiamatelo pure come Volete...) "aspetta che la Nostra Meravigliosa Bellezza e Potere illuminino il Mondo" attraverso la Nostra Unicità, finalmente espressa... 

Siamo tutti pittori in un orchestra di colori ed emozioni profumate di Vita che aspetta, la Vita, solo di essere "sporcata dalle Nostre Pennellate"... Felice e radiosa più del Sole di abbracciarci sulla Terra...Un'altra volta... Ancora... Manifestate la Vostra Bellezza facendo follie, piccole...Non grandi... Ma fatele... Vivete da bambini e giocate con i grandi, anche se sono Noiosi... Vedendosi riflessi in Voi gli Altri potranno riconoscere la Loro Grandezza... Grazie di ri-flettere... Grazie di averMi fatto vedere la Grandezza di Me, riflessa in Voi... Vi benedico e Vi accolgo... Un abbraccio d'Amore e anche un bacio...Grande... A Tutti Voi, ma soprattutto a Te!

Tu... La coperta...Grazie Dio!


LA COPERTA

Per anni e anni Ghior girò il mondo alla ricerca di qualche risposta ai suoi affannosi “perché?”. Da piccolo aveva perso la mamma e il papà e aveva dovuto arrangiarsi per vivere, subendo ogni sorta di privazioni. La vita, tra imprevisti, delusioni e accidenti di ogni tipo, non gli aveva mai sorriso veramente.
Ora, stanco e arrabbiato, stava per abbandonarsi definitivamente allo sconforto, ma, prima di mollare la presa, decise di fare un ultimo viaggio per il mondo e, preparata alla buona una sacca con cibo e vestiti, s’incamminò alla ricerca di risposte.
Dopo molto tempo, una notte molto fredda, arrivò in un piccolo villaggio, poche tende di pastori, qualche fuoco e molte stelle. Entrò in una delle tende e vicino al fuoco vide addormentata una vecchia donna. Stava quasi per svegliarla e chiederle ospitalità, quando una mano gli sfiorò la spalla. Girandosi di scatto, si trovò davanti un giovane: era un guerriero che sottovoce, ma con tono imperioso, gli disse: “Per la notte copriti con questa!”, e gli porse una coperta morbidissima, di lana pettinata, ricamata con colori accesi: nemmeno il tempo di ringraziare, ed era già sparito.
La luce tenue dell’alba svegliò Ghior, che ancora sotto la sua coperta, si sentì invadere come una piena dal peso dei suoi perché e dei suoi dubbi antichi. La vecchia donna rientrando nella tenda con una brocca fumante di latte di capra e qualche focaccia gli disse: “Figliolo, smetti di tormentarti per nulla”.
“Ma la mia sofferenza e le mie disgrazie sono nulla?” rispose Ghior stupito e rattristato.
“Figliolo - riprese la donna - smetti di tormentarti. Ciò che ti ha tenuto caldo durante la notte è proprio la risposta che cerchi”.
Ghior non capiva. Cos’era questa cosa che lo aveva tenuto caldo per tutta la notte… ed era anche la risposta ai suoi perché?
Sfiorando il bordo della coperta, la morbidissima sensazione della lana si trasformò in una illuminazione: “La coperta, la coperta mi ha tenuto caldo, la coperta! Ma…come può essere la risposta ai perché complicati della mia vita?”.
Appoggiato il latte e le focacce per terra, la vecchia donna si chinò fino a sedersi al giaciglio di Ghior.
“Guarda figliolo - disse mostrandogli un lato della coperta - cosa vedi?”
“Dei colori bellissimi, e disegni ancor più belli ricamati con perfezione mai vista”.
“Ora guarda l’altro lato: cosa vedi?”.
“Vedo il tipico aggrovigliarsi dei fili del ricamo, colori sovrapposti, confusione, nodi curati ma sempre nodi, e tagli di filo e colori, intrecci imprevisti, senza senso, disegni incomprensibili e brutti da vedere”.
“Ecco figliolo, la vita, la tua vita è esattamente così: tu sei sotto il ricamo della vita, puoi vedere questa coperta solo da sotto; è la condizione umana. Nel frattempo, per te, su di te e dentro di te si ricamano dall’altro lato disegni e sfumature straordinarie e di una bellezza sconvolgente, e per questo ricamo a volte si rende necessario tagliare, fare nodi, correggere. Da qua sotto è ovvio che SENZA UN PO’ DI FEDE e fantasia vedi solo tagli, nodi e confusione, ma guarda un po’ cosa sta realizzando Dio su di te… un disegno bellissimo!”

sabato 3 luglio 2010

A.A.A. Principe Azzurro Cedesi...

 

Questa e' la favola più breve che Io abbia mai letto.... "Un giorno una ragazza chiese al suo ragazzo... mi vuoi sposare? Lui rispose NO! Da quel giorno la ragazza visse felice senza lavare, cucinare, stirare divertendosi con le sue amiche facendo l'amore con chi voleva, lavorando e spendendo i Suoi...Soldi come voleva...... Il problema è che fin da piccole e piccoli nessuno ci ha mai raccontato questa favola... invece ci hanno fregato con questo cavolo di principe azzurro." Mica la hanno raccontata anche a Te, vero? Ma a Me la hanno raccontata... Perdonatemi se ho voluto "sposarVi e legarVi un sacco di volte"... Sapete? Credere di essere un principe azzurro è bellissimo, ma... 

Bisognerebbe sempre ricordare di Essere Principe e soprattutto ricordare che di fronte c'è... Sempre... Una Principessa... Di pari dignità e fierezza, ma molto più forte e generosa, coraggiosae amorevole... Con Tutto ciò che Vi abbiamo combinato fin dall'inizio la cosa che più Amo delle donne è l'infinito coraggio di mai arrendersi all'Amore verso l'Umanità, anche quella maschile... Grazie di Cuore ♥

Grazie a Te che leggi...

 

Grazie a Te che la farai leggere...

 

Grazie a Te che mai la leggerai...

 

Grazie di Essere Liberi...

 

Grazie di Perdonare come potete..

 

Grazie

Ancora...

Caro Inconscio Ti Scrivo...Così Mi rilasso un pò...

Prima cliccate qui sotto...Poi leggete ascoltando la musica...

Caro amico, coscio e inconscio, Ti avviso subito. E’ uno di quei momenti che….Che senti i lacrimoni cadere non perche’ tu voglia piangere, ma perche’ sta forza di gravita’ li porta giu’ … Che poi lo sai che l’unica cosa che ci guadagni sono due occhi tipo bue muschiato che non giovano certo ne’ al Tuo fascino, ne’ al Tuo umore.

Ma va tutto storto, da che parte Ti giri, Ti giri. Hai quasi paura a rispondere al telefono perche’ sei cosi’ sicuro che sara’ l’ennesimo casino. Senti proprio che la Tua mente sta facendo fagotto e se ne va. Chiuso per ferie! Rientro previsto per mai! 

Annaspi per trovare un aggancio positivo: ma la Tua casa invece di chiuderti in un caldo abbraccio sembra farti notare che ha proprio bisogno di una nuova tinteggiatura; la posta si accumula e le fatture da pagare sembra che si autogenerino per gemmazione spontanea. Neanche una cartolina, magari di quelle sceme con le chiappe al sole. in questo momento sarebbero gradite anche quelle.

Sono anche finiti i fazzolettini di carta. Il cielo e’ nuvoloso. Il frigorifero contiene solo ammassi informi di cose verdine. Il gatto e’ finito sotto una maledetta auto. Papa’ non sta bene. Le Tue ultime analisi vanno rifatte, non chiediamoci perche’. E’ proprio cosi’, come ti giri ti giri…sembra che le leggi di Murphy siano state scritte pensando a Te.

Lo sai che sarebbe bene sforzarti di immettere nel Tuo cervello immagini positive. Lo sai che e’ importante sempre, ma in questo momento di piu’. Ma per sforzi che Tu faccia, come riesci a pensare a qualcosa di positivo ecco che subito l’immagine della controparte negativa sbotta fuori quasi con violenza.

 
Cerchi di pensare a quel giorno quando eri cosi’ felice mentre preparavi la valigia per la Tua nuova avventura; e subito ecco il ricordo della valigia che Ti hanno perso giusto un mese fa, e che non hanno ancora ritrovato.
Cerchi di pensare all’emozione favolosa di quel tramonto sul mare; e subito Ti torna in mente che la casa da cui Te lo sei gustato poi non Te l’hanno affittata piu’.

Cerchi di pensare al piacere provato abbracciando uno dei tuoi affettuosissimi "figli" pelosi (ndr. gatti e cani); e subito ecco il ricordo della corsa dal veterinario …

Ma allora e’ proprio vero. Ci sono dei momenti che per quanto Tu provi a pensare in positivo tutto va male e senti solo ansia e sofferenza dentro di Te. ( A volte e possibile...Cosa ne dite?)

E INVECE NO! SANTA CAROLINA! GASP! GULP & PERDINDIRINDINA!!!

E lo so che in questo periodo la mia amigdala ha fatto festa grande, immagazzinando problemi e sofferenze e arrabbiature. E poi non ha fatto altro che ubbidire alle sue regole, andando a richiamare tutti i pensieri e le esperienze negative passate. Le ha trovate ed ha imbandito una grande tavola, cosi’ che io possa "mangiarne" a volonta’. Ma cara te, amigdala, anche tu lo sai che questo e’ un brutto periodo e Io Ti capisco quando tu mi "stressi" ulteriormente riportandomi alla mente altri momenti no.

MA CI SONO STATI ANCHE I MOMENTI SI! E PROPRIO IN QUESTO MOMENTO IO NE HO BISOGNO! Ho bisogno di ricordarli, di riviverli, di convincermi che sono esistiti davvero, e che torneranno, anzi, sono gia’ tornati!

Allora adesso tocca a Me cara amigdala e caro inconscio. Tocca a me fermarmi un attimo, rifugiarmi in un posticino dove possa chiudere la porta in faccia alla vita di oggi. Per un’ora o un giorno, non importa. E poi chiudere gli occhi e ricominciare a ricordare ….a ricordare i momenti nei quali mi sentivo forte e invincibile. E se i primi ricordi saranno sfumati e distratti dal presente non fa niente, si ricomincia. E si ricomincia ancora e ancora e ancora. Fino a che il ricordo non e’ piu’ solo ricordo ma incomincio a sentirmi ancora forte e invincibile. Se ci vuole un’ora o un giorno che importa? Tanto lo so che solo riportando al presente la mia forza di ieri riusciro’ a riaprire quella porta e a sorridere di nuovo.

Fuori dalla porta i problemi non si sono risolti da soli, anzi, magari durante la mia assenza sono anche aumentati. Ma che importa? Tanto con l’atteggiamento di sconfitto disperato non li avrei comunque risolti. Invece ora, cara amigdala, ho riportato il mio inconscio sulla retta via, sulla strada che ho gia’ percorso, sulla via delle soluzioni, a qualunque costo. E ascoltami bene vita: tu continua pure a sbattermi addosso problemi e difficolta’, ma scordati di vincere. La mia voglia di vivere e di darmi il meglio e’ tornata, piu’ forte di prima e col cavolo che mi ributti a terra cara mia. Comincia a correre tu adesso e nella direzione giusta, se no ti faccio vedere IO...Perchè Io "Mi voglio Bene!"